Reati e indagini informatiche su internet

 

Cliente:

Persona fisica.

 

Problema:

Il cliente veniva condannato in primo grado per aver diffamato, mediante alcuni commenti sul blog, il sindaco del proprio comune.

 

Soluzione:

Lo studio Avvocati D'Agostini ha proposto appello avverso la sentenza di condanna, sostenendo che i commenti non fossero lesivi delle reputazione e sollevando eccezioni in merito alla corretta valutazione delle prove digitali (stampa di pagine web non acquisite secondo i principi della digital forensics).

La Corte d'appello di Trieste ha assolto il cliente perché il fatto non sussiste.